St. Michan's Church

Fondata nel 1095, la Chiesa di San Michan fu per vari secoli l'unica chiesa situata a nord del fiume Liffey.

San Michan è famosa per i gli anziani inquilini che abitano nelle sue cripte.

L'interno di San Michan

San Michan è una delle chiese più antiche della città; probabilmente fu ricostruita nel 1685 e fu restaurata nel 1998. È un edificio religioso con un interno abbastanza modesto, dove spicca un organo del 1724 che ancora si utilizza; in quanto al resto, è semplicemente una piccola chiesa poco vistosa.

L'elemento più affascinante della iglesia si trova nelle sue viscere, nelle cripte con i resti mummificati di alcuni antichi cittadini di Dublino. Una guida accompagna i visitatori all'interno delle lugubri cripte, per presentare i personaggi che qui riposano.

In una delle sale sotterranee si conservano i resti mummificati dei fratelli Henry e John Seares, che furono giustiziati essendo al comando della Ribellione del 1798.

Nelle sale delle cripte si possono vedere delle tombe aperte, dove riposano mummie coperte di polvere. Ad alcune delle mummie sono stati tagliati i piedi, essendo troppo alte per entrare nelle tombe, o la mano, se si trattava di un ladro.

Un luogo da brividi

La Chiesa di San Michan non è famosa per i suoi elementi architettonici o per il suo apparato decorativo, ma l'inquietudine placida delle sue antiche cripte piene di mummie la rendono una visita indimenticabile.

Orario

Da lunedì a venerdì: dalle 10:00 alle 12:45 e dalle 14:00 alle 16:45.
Sabato: dalle 10:00 alle 12:45.

Prezzo

L'accesso alla chiesa è gratuito.
Cripta: 3,50€ (studenti 3€).

Trasporto

Tram: The Four Courts, linea rossa.
Autobus: North Quays, línee 51D e 51X.