Garden of Remembrance

Garden of Remembrance

Il Garden of Remembrance fu inaugurato dal Presidente Eamon de Valera nel 1966, in occasione del 50º anniversario della Rivolta di Pasqua.

Garden of Remembrance è un piccolo parco dedicato al ricordo e alla riflessione, che commemora tutti coloro che morirono lottando per l'indipendenza dell'Irlanda.

Gli elementi più rappresentativi

Nel fondo dello stagno si possono vedere alcuni mosaici con forma di armi vichinghe. Questi mosaici rappresentano l'usanza celtica di lanciare armi sul fondo del fiume dopo un combattimento, per celebrare la fine delle ostilità.

Nell'ultima zona del parco si trova una scultura in bronzo conosciuta come "Children of Lir" (I Bambini di Lir), in cui dei bambini si trasformano in cigni, come simbolo di rinascita e resurrezione. 

Uno degli elementi più emotivi del parco è l'incisione, affissa su una parete, del poema “We saw a vision", che con parole toccanti ci parla del valore della lotta per la libertà: "...abbiamo avuto una visione, piantammo l'albero del valore, e sbocciò...".

Uno spazio di ricordo e riflessione

Se volete entrare in questo spazio malinconico, potete dedicargli qualche minuto, ma vi avvisiamo che non è un luogo troppo interessante esteticamente.

Il Garden of Remembrance non è una delle attrazioni più famose di Dublino, ma è un luogo piccolo e austero, che commemora alcuni degli avvenimenti più cruenti della storia dell'Irlanda, invitando al ricordo e alla riflessione.

Orario

Da aprile a settembre: dale 8:30 alle 18:00.
Da ottobre a marzo: dalle 9:30 alle 16:00.

Trasporto

Autobus: Parnell Sq. East, linee 1, 2, 14, 16, 19, 33X, 39X, 41X, 48A, 58X, 70B e 70X.